Bullet journal per l'organizzazione di eventi: cos'è? -
Blog

Bullet journal per l’organizzazione di eventi: cos’è?

Bullet journal per l’organizzazione di eventi

Organizzare eventi non sempre è semplice anzi al contrario talvolta è piuttosto complicato. Questo perchè bisogna tenere a mente davvero molte cose. Ad esempio le riunioni, gli appuntamenti, le scadenze e si rischia di dimenticarsi qualcosa. Per tale motivo, e quindi per andare incontro a coloro che si occupano dell’organizzazione di eventi, sono state ideate delle pratiche che possono quindi liberarsi di grande aiuto.

A tal proposito è possibile affermare che il miglior strumento per gli organizzatori di eventi è il Bullet Journal. Ma, cos’è e soprattutto come crearlo? Le risposte a queste domande sarà possibile trovarle qui di seguito.

Bullet Journal: cos’è

Prima di ogni cosa bisogna chiarire a cosa si fa di preciso riferimento quando si parla di Bullet Journal. Con tale espressione si fa riferimento ad un metodo che è stato creato da Ryder Carroll ovvero un product designer di New York. L’obiettivo di tale metodo è quello di riuscire a controllare il passato, organizzare il presente e di conseguenza andare a verificare il futuro. Si tratta quindi di un diario che viene costruito in base a quelle che sono le proprie esigenze in modo tale da riuscire a controllare e organizzare le incombenze quotidiane ma anche i progetti di medio-lungo termine. Inizialmente tale metodo potrebbe generare un po’ di confusione in coloro che non hanno alcuna esperienza. Ma in realtà si tratta di un procedimento piuttosto semplice.

Come fare

Per poter iniziare occorre avere a disposizione un quaderno e una penna. E solo a questo punto sarà possibile creare un indice. E’ comunque necessario precisare che questo verrà costruito nel tempo, per tale motivo è consigliato lasciare almeno 4 facciate bianche dove verranno a poco a poco aggiunte delle sezioni con riferimento al numero di pagina. L’indice è utile per aiutare a ritrovare in maniera più semplice tutte le informazioni che si stanno cercando. Ma chi lo desidera potrà anche scegliere di utilizzare semplicemente delle linguette segna-pagina. Nella realizzazione del Bullet Journal non potrà mancare la sezione chiamata Futur Log. Nello specifico bisognerà dividere la pagina in 4 sezioni uguali e in ogni spazio segnare un mese. In questo modo sarà possibile avere, in 4 pagine, la panoramica di tutto l’anno.

Bullet journal per l'organizzazione di eventi
Bullet journal per l’organizzazione di eventi

Cosa scrivere in questa sezione? Semplice, tutto ciò che si ritiene importante. E quindi appuntamenti, impegni di lavoro, scadenze, compleanni. Si tratta di una sezione importante che svolge il ruolo di promemoria per appuntamenti futuri. Monthly Log è invece la fase dedicata alla programmazione mensile. Bisognerà quindi creare due facciate vicine. In quella di sinistra andranno scritti gli eventi programmati e quindi funzionerà da calendario giornaliero. In quella di destra invece andranno elencati tutti i task che ci si è prefissati di portare a termine. Il Daily Log, invece, rappresenta la propria agenda quotidiana all’interno della quale segnare gli impegni, gli eventi e i risultati. Questo rappresenta lo scheletro base del Bullet Journal, strumento professionale che permette di non dimenticare tutto ciò che è importante e allo stesso tempo controllare come i progetti evolvono mese dopo mese.

Richiedi un preventivo gratuito

Nome e cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Cellulare (richiesto)

Data evento (richiesto)

Numero di persone (richiesto)

Richieste particolari

Autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi della legge 196/2003

Visita la nostra pagina Facebook

Facebook Pagelike Widget
WhatsApp Contattaci su WhatsApp